Notizie dalla scuola

Visite: 48

Auguri Dirigente Scolastico prof.ssa Lucia Immacolata Spagnolo

Visite: 48

Si invitano tutti i bambini delle classi quinte di scuola primaria a partecipare all’open day in oggetto che si terrà martedì 20 dicembre dalle 17.30 alle 19.30.

Visite: 157

“Comprendere il bisogno dell’uomo di conservare il legame con le proprie origini, di far tesoro delle esperienze di vita dei nonni e di collegare il presente con il passato attraverso la scoperta delle tradizioni religiose popolari legate al Natale.”
Questa è stata la finalità che, come tappa conclusiva, ha portato, ieri 14 dicembre, all’incontro tra nonni e nipoti, le bambine e i bambini delle classi terze A e B.
L’indagine è partita dalla conoscenza del Natale com’è vissuto oggi e si è rivolta, quindi, alla festa del Natale al tempo dei nonni. La ricerca ha permesso di operare un confronto costruttivo e formativo di costumi, usi e tradizioni tra diverse generazioni.
L’obiettivo a cui l’intero percorso ha mirato è stato quello di far scoprire alle alunne e agli alunni i valori culturali, religiosi e familiari legati a questo particolare aspetto, fornendo loro una chiave d’accesso per la scoperta delle proprie radici come patrimonio non solo storico, ma anche personale.
Le nonne sono state un fiume in piena. Con fare dolce e amorevole, hanno raccontato, raccontato e raccontato, anticipando i pensieri dei bambini che fremevano nel voler far loro sempre domande. Ci sono stati momenti di commozione profonda, straordinaria. Un viaggio a ritroso nel tempo, ma con lo sguardo rivolto al futuro.
Chi pensa, però, ai nonni in vestaglia e pantofole si sbaglia di grosso!
I nonni e le nonne sono pilastri attivi della famiglia, sempre pronti a venire incontro alle esigenze di tutti.
Insomma, è stata un’opportunità più che positiva di scambio di esperienze e storie tra due generazioni.
Un’esperienza decisamente positiva e da ripetere.
Il percorso si concluderà con una manifestazione natalizia delle classi terze A e B, il 21 dicembre, alle ore 17:00, nel salone della nostra scuola.

Visite: 80

 

Le classi 3^ C – D - E hanno organizzato, nell’attesa dell’Avvento, un progetto di musica in collaborazione con il Gruppo folk “Lu Ualanieddu”.
Le insegnanti ringraziano Mario Faggiano, promotore del progetto, per aver dato l’opportunità di scoprire i canti della tradizione contadina e per aver fatto vivere agli alunni la suggestione di cantare accompagnati da uno strumento: la chitarra che lui suona con la competenza di maestro e con l’entusiasmo di ragazzino.
Questa collaborazione della scuola, soggetto attivo e dinamico, con le risorse del territorio migliora sicuramente l’intervento didattico e porta gli alunni ad aprirsi e relazionarsi con una sfera più ampia.

Infatti le classi si esibiranno in una serie di spettacoli, secondo il seguente calendario:
 20 dicembre – ore 19.30 presso la chiesa San Lorenzo Martire
 22 dicembre – ore 10.00 presso piazza Umberto I
 22 dicembre – ore 19.00 presso Chiesa Spirito Santo

La presentazione di canti tradizionali ha riportato un mondo semplice, senza luci e balocchi, ma pieno di spiritualità. Ha rivelato il vero senso del Natale:
 la condivisione - Saione e Gesù che mangiano pettole;
 l’attesa - dolci ninne nanne che ci accompagnano nell’atmosfera magica della notte principale: nasce Gesù per la nostra salvezza.

Contenuti a parte, la riscoperta delle radici ha indotto gli alunni a leggere ed imparare testi in dialetto (certamente lingua non facile) ed è stato apprezzabile che tale lavoro ha coinvolto tutti. Questo semplicemente per il fatto che il progetto è piaciuto.
Ancora un ringraziamento delle docenti a chi ha sostenuto questo percorso: dirigente, direttore dei servizi amministrativi, collaboratori, genitori. E soprattutto agli alunni che con le loro conquiste e la loro crescita fanno amare l’impegnativo lavoro dell’insegnamento.

Torna su