Visite: 29

 

Il 21 novembre è la festa nazionale degli alberi, che ha significato per tutti i bambini della scuola dell'infanzia del Secondo Istituto Comprensivo di Francavilla Fontana un momento celebrativo, il cui protagonista è stato l'albero, amico dell'uomo.

In alcuni plessi del nostro Istituto ne è stato piantato uno ed è stato simbolicamente adottato dai bambini. Abbiamo fatto comprendere loro che senza gli alberi la vita sulla terra
sarebbe impossibile e che ogni albero è simbolo di nascita e rinascita. I bambini, osservando con attenzione ed a turno, aiutandosi con delle palettine di ferro, hanno contribuito a
dissodare il terreno dell’aiola per aiutare a piantare il nostro amico alberello. Oltre ad aver piantato l’alberello, abbiamo invitato i bambini a nominare le principali parti della pianta,
spiegando loro la funzione delle radici, del tronco, delle foglie ed ai bambini più grandi abbiamo invece spiegato cos’è la fotosintesi clorofilliana.
In sezione ogni bambino da solo o in piccolo gruppo ha disegnato un albero amico: è stata una copia dal vero, osservando direttamente la pianta dal giardino. Altri hanno
disegnato un albero immaginario, fantastico ed anche un po’ strano. Piantarlo è stato oltremodo un augurio per i bambini di 3 anni, che hanno intrapreso un nuovo cammino di
crescita nella scuola dell'infanzia. Tutto questo è avvenuto in un clima di grande entusiasmo e come afferma l’insegnante e poetessa americana Lucy
Larcom, abbiamo fatto comprendere ai bambini che “chi pianta un albero, pianta una speranza”.
Galleria fotografica

https://photos.app.goo.gl/bZKo9uQUop2Abx5F9

Torna su